Festivaletteratura

costruzione della memoria fra spazio e comunità

Festivaletteratura, in collaborazione con l'Archivio di Stato di Mantova, propone un esperimento di rappresentazione della "realtà che ci circonda", ossia della città intesa come contesto architettonico-urbanistico, ma anche, e so prattutto, come sistema culturale, sociale e umano.

L'intento è quello di formare una composizione generata dal "basso", come frutto di una visione spontanea ed emotiva. Nessuna volontà di realizzare una cartolina di Mantova. Non si tratta di realizzare immagini che rispondano a criteri estetici (non sono richieste fotografie "belle"), né tantomeno di un concorso (non ci saranno né giurie né premi), quanto di regalare ciò che vediamo a chi verrà dopo di noi attraverso la donazione delle immagini a una istituzione certificante come l'Archivio di Stato di Mantova. In un luogo deputato alla conservazione delle tracce del passato tutti noi, grazie alle nuove possibilità offerte dalla tecnologia, possiamo diventare produttori consapevoli di memoria e non soltanto fruitori delle fonti stratificate del passato.
Diventiamo protagonisti di una piccola rivoluzione delle dinamiche tra il fluire della Storia e la consapevolezza del "presente"!
Basta un click per restituire Mantova nel 2016, per raccontare, nel bene e nel male, il vissuto quotidiano o la presenza estemporanea, tra curiosità, responsabilità e speranza, per comunicare al futuro una traccia di un "qui e ora" che ci appartiene. Per superare con metodologia e finalità definite l'effimero del web e dei social, dove ogni "cosa" appare e scompare senza generare vera memoria.

Con queste premesse, l’archivio non è più un "magazzino" di conoscenze accumulate nel tempo e offerte al cittadino, ma il sito della raccolta e della partecipazione di testimonianze prodotte dal cittadino stesso.
"Questa è Mantova...": dillo col tuo sguardo, lascia un segno e costruisci la memoria.


regolamento

I partecipanti sono invitati a donare all'Archivio di Stato di Mantova, che ne acquisirà tutti i diritti relativi alla diffusione e alla pubblicazione, cinque immagini della città scattate da loro nel corso del 2016, corredandole con i dati personali richiesti e una serie di informazioni relative alle fotografie, in particolare un testo esplicativo delle ragioni della scelta effettuata. Le immagini potranno essere conferite in formato digitale (file .jpg, dimensione massima 2 mb) tramite il form presente sul sito di Festivaletteratura oppure ai volontari del festival presso la Sagrestia di S. Trinita dell'Archivio di Stato di Mantova, dal 7 all'11 settembre.

La consegna delle immagini è stata prorogata fino al 31 maggio 2017.

A partire dal 7 settembre una selezione delle immagini pervenute sarà pubblicata in forma anonima sul sito di Festivaletteratura e proiettata in alcune location del festival.



Festivaletteratura
Festivaletteratura
Festivaletteratura